redazione@girovagandonews.eu Whatsapp +39 (366)-(188)-545
.<Analytics.Google>.

Verona-Milan 0-2: gol di Krunic e Dalot, il diavolo si ritrova al Bentegodi

Verona-Milan 0-2: gol di Krunic e Dalot, il diavolo si ritrova al Bentegodi
Da: Serie A Pubblicato In: Marzo 07, 2021 Visualizzato: 140

Verona-Milan 0-2: gol di Krunic e Dalot, il diavolo si ritrova al Bentegodi

VERONA - Stavolta Verona non è fatale per il Milan. Che al Bentegodi si rimette in moto vincendo (2-0) e blindando il secondo posto. Ricacciate indietro Juventus (-4) e Roma (-6), il primo posto dell'Inter, impegnata lunedì sera con l'Atalanta, è a tre punti. Reduci dal pari in extremis contro l'Udinese e senza Theo Hernandez, Ibrahimovic (in tribuna dopo la fatiche sanremesi), Calhanoglu, Bennacer, Rebic e Mandzukic, i rossoneri ritrovano forza e concretezza contro un avversario che non perdeva da quattro giornate e che solo una settimana fa aveva fatto tremare la Juventus.

<< La cronaca della partita >>

Assenze pesanti nel Milan

Pioli deve fare i conti con assenze pesantissime ed è costretto a inventarsi letteralmente la formazione con Dalot a sinistra, Meite al posto di un acciaccato Tonali (in panchina) e una trequarti completamente inedita: Castillejo a sinistra, Krunic al centro e Saelemaekers a destra con Leao (unica punta disponibile) davanti. Tomori al fianco di Romagnoli con Kjaer tenuto a riposo in vista del Manchester United. Va meglio a Juric che pur senza Sturaro e Vieira, recupera Tameze e si affida in avanti a Lasagna, supportato da Barak e Zaccagni.

Magia su punizione di Krunic

Il Milan ci mette un po' a ingranare, al 9′ un retropassaggio corto di Tomori rischia di beffare Donnarumma che viene anticipato da Lasagna, Romagnoli salva tutto. Al quarto d'ora prima azione rossonera con un cross di Calabria dalla destra per Leao che di testa manda alto. Al 27′ Krunic si guadagna una punizione dal limite e sulla battuta seguente calcia sotto l'incrocio opposto dove Silvestri non può arrivare. L'1-0 dà coraggio alla squadra di Pioli che gestisce con ordine la fase difensiva e col passare dei minuti si impossessa del centrocampo con un Kessie monumentale.

Dalot la chiude

Nella ripresa Juric si aspetta la reazione dei suoi, ma dopo 5′ il Milan trova il gol del raddoppio che taglia le gambe ai gialloblu: cavalcata nella trequarti avversaria di Saelemakers che arriva al limite e serve al centro Leao; il portoghese finta favorendo il taglio centrale di Dalot che, con un'altra finta fa fuori Ceccherini e a tu per tu con Silvestri calcia di potenza sotto l'incrocio dei pali. Un'azione bellissima che di fatto chiude il match, perché neanche i cambi di Juric servono al Verona per rientrare in partita. Gli scaligeri si fanno vedere solo nei minuti finali, ma la conclusione più pericolosa arriva solo all'88' quando sugli sviluppi di un corner Faraoni di testa trova il salvataggio sulla linea da parte di Krunic. A nulla servono i 4′ di recupero: il Milan sbanca il Bentegodi e ritrova vittoria e morale.

VERONA-MILAN 0-2 (0-1)
VERONA (3-4-1-2):
Silvestri; Magnani, Gunter (12′ st DImarco), Ceccherini; Faraoni, Tameze, Veloso (12′ st Veloso), Lazovic; Barak (8′ st Bessa); Lasagna (29′ st Favilli), Zaccagni (9′ st Salcedo). A disposizione: Berardi, Pandur, Lovato, Udogie, Cetin, Dawidowicz, Sturaro. All. Juric.
MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Tomori, Romagnoli, Dalot; Kessie, Meite; Saelemaekers, Krunic, Castillejo (33′ st Hauge); Leao. A disposizione: Tatarusanu, Donnarumma A., Tonali, Kalulu, Diaz, Kjaer, Gabbia, Roback. All. Pioli.
ARBITRO: Orsato di Schio.
MARCATORI: 27′ pt Krunic (M), 5′ st Dalot (M)
NOTE: Ammoniti: Magnani, Bessa (V). Recupero: 1′ pt, 4′ st

Seguici su